Woman of steel

Jor-El ha appena finito di uploadarsi nel mainframe della nave di Zod (e sticazzi, supersupernerd), e ho deciso che lo lascio fare, mentre mi prendo una pausa.
Oggi non è domenica ma è come se: giornata festiva, estiva, in altre parole sepolta sotto un sudario di silenzio e lontananza emotiva; giornata in cui si commemora l’assunzione della Madre in cielo, e non per questo ma in piena coincidenza io sento nostalgia della mia.
Dopo un’ora e un quarto di film – Man of steel, ovviamente – ancora non se n’è parlato in modo diretto, ma cos’è se non nostalgia di casa, casa ovvero serenità, compiutezza, senso di appartenenza, quella che il piccolo Clark sente quando si rifugia nello sgabuzzino della scuola?
E mancano anche quelle braccia che nel mio caso erano paterne, corse ad avvolgere il proprio piccolino come richiudendolo in un salvifico, sicuro utero, quando così spesso cedeva/o sotto il peso di questo mondo che è troppo grande (cit.).
Braccia che sole, con quanto sta sopra le spalle, si sono salvate dal tornado che ti ha trascinato via dall’impatto della nostra auto che ti ha schiacciato, inesorabile – Come vuole che stia, signora? L’ha travolto una macchina dal torace in giù, questione di ore.
E così è stato.
Adesso voglio solo battaglia e non sofferenza, sappiamo già cosa accade a chi è troppo alieno a questo mondo ma vuole comunque provare a viverci.
Datemi un senso e un po’ di respiro, datemi quella complicità con Lois e che faccia rapida il suo corso, per vivere si ha da sognare ed in questa casa vuota non ho ancora visto sogni così forti, buoni, sinceri e che si fermino per la notte, quando la tv viene spenta.
Dài, per piacere. Basta lutti, fatemi credere che là fuori nello spazio profondo c’è una S di speranza anche per me. Perché sono d’acciaio, ma non immortale.

12 pensieri riguardo “Woman of steel

    1. Grazie 😍
      Ogni tanto ho questi momenti di crisi mistico-letteraria, e nemmeno un grammo di pudore per tenermeli dentro 😀
      Scherzi a parte, mi fa molto piacere che ti abbia trasmesso qualcosa.
      Del resto, per le recensioni accurate e tecniche c’è chi se la cava mooolto meglio di me, ma se dovessimo accontentarci della bellezza tecnica il cinema e le letture tutte potremmo pacificamente e senza rimpianto scaricarli giù nella Terra dei Fuochi.

      Piace a 1 persona

  1. Chiedo perdono se questa volta non lascio un “mi piace”, non per cattiveria ma perché non ci trovo nulla di piacevole in tutto questo. Ad ogni modo però, pur non potendo donare una “S” grande così, posso lasciare quantomeno accanto al comodino una “S” di Sacchetto contenente abbracci, sorrisi e anche affetto, che di queste cose non ce n’è mai abbastanza.

    Piace a 1 persona

    1. Chiaro, Adriano.
      Ti ringrazio di ❤ e mi tengo stretto il sacchetto, come giustamente scrivi abbracci & sorrisi & affetto non sono mai troppi 😇
      Un abbraccio alla menta fredda (o a quel che preferisci) in arrivo per te! 😘

      Piace a 1 persona

    1. Mi sa che Snyder fa un po’ come me, quando ha per le mani qualcosa di incandescente si agita troppo e mette insieme film belli, ma con rattoppi ovunque (e per quanto mi riguarda, refusi, che anche qui ho puntualmente sistemato…).
      Di Burton non so. Probabile, in questo momento non riesco a figurarmelo.
      Vado a vedere che fine fa Lois sulla navicella, va’.

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...