Padella, brace, fuoco.

Indipendentemente dallo schieramento politico del lettore (di quotidiani, di commenti degli osservatori titolati, di questo blog), sarebbe bene che ciascuno riflettesse su un fatto: di solito, e quello di Salvini destituito mi pare sia proprio il caso, quando si rivolta una padella che scotta troppo il cibo non si rimescola, ma finisce dritto nella brace.
Il danno si ripresenta più forte ed in forma meno controllata e controllabile.
Per ora, con lo pseudo-governo giallorosso siamo ancora in caduta tra la padella e la brace, ma quando atterreremo, chissà da cosa sarà rappresentata quest’ultima. E di che tipo sarà il fuoco che sarà necessario attraversare per uscirne.

11 pensieri riguardo “Padella, brace, fuoco.

    1. Figurati, capisco.
      Se c’è un periodo in cui non ho, stranamente, neppure un briciolo di voglia di buttare un occhio ai talk politici è questo: una noia mortale. Un inopportuno deja-vu, per quanto dai colori insoliti.
      Per altro, e questo sì mi dispiace, se lo scorso anno avevo riacquistato un minimo sindacale di interesse all’esito di un’elezione ora pure quello è svanito. A tempo debito voterò, per mero senso del dovere, ma negando recisamente il tanto chiacchierato voto utile. Se deve andare alla malora comunque, almeno insisterò nel dichiararmi affine a formazioni minuscole.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...