Te Deum (Ottobre 2019)

Al termine di questo mese voglio ringraziare il Signore per:

  • le castagne raccolte nel bosco che la mia vicina mi ha regalato (le prime caldarroste della stagione!), i melograni aggràtise che ho prelevato dal nostro giardino, ma anche la lumachina sulla tomba al cimitero e la cavalletta tanto carina che s’è posata sul mio cactus, e ha avuto la pazienza di lasciarsi fotografare:

 

  • il foulard sui toni del beige e del marrone trovato all’associazione, che sarebbe piaciuto alla Mater e che s’abbina bene con la matita occhi che uso di solito;
    .
  • a proposito dell’associazione, grazie per la rumena-volontaria nuova, che sembra una a posto, e per la rumena-badante, che mi fa ridere un casino, e in quel posto grigio et noioso ci vuole;
    .
  • M., l’infermiera del Cps, con cui si parla di parrucchieri e di soluzioni organizzative per evitare di saltare i pasti – ed è una personcina interessante;
    .
  • i sorrisi delle persone che incontro per strada, che palesemente mi conoscono e mi salutano, o addirittura mi fermano per chiacchierare (la metà delle quali non ricordo mai chi cazzo sia. Ma come dicevo qui, ho imparato a mentire… white lies, white lies! Prima o poi risponderò al saluto sbagliato, di qualche maniaco che lo prenderà per consenso alla carneficina);

 

  • la serata in biblioteca a tema marinaresco, caruccia; lo spettacolo de Il magico baule che spacca sempre; il ritorno al cinema – cercherò di non lasciar passare altri tre anni alla prossima volta;
    .
  • Tea, la gatta di L., che ho battezzato io in onore della regina  longobarda Teodolinda. Sfranfugnarle la moquette sulla pancia è un sogno proibito:

 

  • le giornate di caldo extra, che non sono un bel segnale per il nostro clima ma che personalmente mi sono goduta assai, riscaldando le mie stanche ossa al sole sul terrazzo;
    .
  • la pizza di Birbes, goduriosa, e soprattutto Pino lo strano che ce l’ha comprata e consegnata – prima di defilarsi. Il sogno di tutte le (ex) mogli (cioè della mia amica), ma, comunque, strano 🙃 C’è in programma anche un caffé da lui per un disbrigo di pratiche, Dio solo sa cosa ci farà trovare davanti 😙;
    .
  • il calore di casa propria quando si rientra dalla pioggia esterna e si indossa il pigiama prelevato bollente dal calorifero;
    .
  • i due giorni da zia M., tra coccole, buon cibo, e tane tranquille in cui rifugiarsi;
    .
  • il contributo economico del Comune (fondamentale) e quello dell’amico S. (provvidenziale).

17 pensieri riguardo “Te Deum (Ottobre 2019)

    1. Dunque, vediamo.
      Ogni anno il circuito bibliotecario provinciale organizza questo ciclo di incontri a tema, Un libro, per piacere!, e almeno una tappa tocca sempre a noi 😉
      Stavolta hanno messo insieme un reading intervallato da canzoni note rivisitate da un famoso cantante (anche) goliardico bresciano, Piergiorgo (detto Charlie) Cinelli.
      La lettrice, Barbara Mino, ha recitato brani da questi testi:
      Storia delle terre e dei luoghi leggendari, Umberto Eco
      Nel segno del baccalà, Flavio Birri e Carla Coco
      Alla larga da Venezia, Franco Giliberto e Giuliano Piovan
      Il naufragio della querina. Veneziani oltre il circolo polare artico, Pietro querini e Cristofalo Fioravante
      Dove finiscono le mappe, Attilio Brilli
      Terre ignote, strana gente, Duccio Balestrucci
      Il racconto dell’isola sconosciuta, José Saramago
      L’isola non trovata, Guido Gozzano
      Cinelli invece ha parodiato, tra le altre, Onda su onda, My heart will go on (fantastica, un peccato non averne un video!), e cantato a suo modo ma senza modificarla L’isola non trovata di Guccini.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...