In lettura ♡

63 pensieri riguardo “In lettura ♡

    1. Ahah, sì, come sempre… ma fai conto che di questi un paio se ne sono già andati, ed il relativo post è in canna, programmato per la prossima settimana 😀
      Poi, non so se sono io che ho cambiato gusti e mi sento meno interessata ad un sacco di cose (un po’ sì), ma ultimamente pur essendo in piena “alta stagione” televisiva la sera trovo poco e un cazzo che mi faccia venir voglia di accendere. Dunque, tempo libero in più.

      Piace a 2 people

  1. Apperò! Un ordine teutonico, direi. Opinioni di un clown grazie a te l’ho tirato fuori dalla libreria, spolverato e quasi finito. Non ricordo più perché a suo tempo non l’ho letto, me ne pento. Oggi mi sono preso URSS realtà e poesia nelle immagini (sai com’è, devo aggiornarmi) in un mercatino dell’usato, quasi solo foto così non mi affatico quei due tre neuroni rimasti. 2 euro ben spesi! 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Son crucca inside 😂
      E anche un po’ ossessivo-compulsiva, uhm.
      Ma che bello, non sai quanto mi fai felice: più leggiamo Hans, più gli diamo forza per seguitare ad aspettare Maria.
      L’ex-URSS è un’altra delle realtà che periodicamente vado a piluccare… del tutto a caso. Una fotografa che ti consiglio, che si è occupata anche di quelle zone, è Monika Bulaj – bravissima ❤
      Toh, ti mando un pensierino: una borsa dell'acqua calda per i neuroni stremati 😀

      Piace a 1 persona

  2. Un delizioso scorcio sul tuo angolo lettura. Una domanda: i particolari non librari sono disseminati a caso o sei conscia di aver creato una composizione splendida? Una “natura viva” fatta con tutti i rimedi umani: per il corpo (blister medicinali), per la mente (libri), per la gola (c’è cioccolata in quel vasetto?) e per la “pancia” (telecomandi).
    Böll è un mio grande amore del passato. Quel libro l’ho letto al liceo e subito ho cercato e divorato tutto ciò che ho trovato di suo. “Viandante se giungi a spa…” è riuscito a battermi Remarque nel descrivere cosa sia la guerra per un giovane, ma tutti i suoi racconti sono deliziosi, crudeli, sorprendenti e insomma da leggere. “Biliardo alla nove e mezza” ci ho messo parecchio ma alla fine l’ho amato tantissimo. Un grande autore.
    La sezione aurea è sempre un argomento splendido, se trattato bene e soprattutto con lirismo, mentre… cos’è Arkham Asylum? Non mi sembra un fumetto di Batman 😛

    Piace a 1 persona

    1. Aye, so lovely ❤
      No, la composizione è studiata solo nella geometria, ma per il resto si tratta come rilevi di "generi di prima necessità" 😃 Davanti al portasigari abbiamo, da destra: sveglietta, crema mani al limone, e… nel vasetto, conchiglie! (Lo so, non è più stagione, ma se lo levavo poi mi si sbilanciava la simmetria. Tanto lì vicino ci sono comunque anche le castagne 😉 )

      Ma lo sai che io di Böll ho letto ben poco altro? E di quelli che citi, nessuno!
      Termine di un viaggio di servizio l’avevo iniziato, ma non era il suo momento, per il resto ho all’attivo soltanto Croce senza amore – la croce senza amore è la svastica nazista: titolo e concetto che ho riciclato per una fanfic nel fandom X-Men, ma questa è un’altra storia.
      Giungerà il suo tempo, immagino, e adesso so da cosa (ri)partire.

      Di Arkham al momento ho lì Una folle dimora in un folle mondo, mentre Una seria casa su un serio suolo deve arrivare. All on courtesy of Kasabake, che ben mi instrada 🙂
      Ora ritrovare i relativi commenti sparsi qua e là in vecchi post m’è gravoso et impossibile (la funzione Cerca non va a ravanare nei commenti, pare, o forse è scassata solo la mia…). Ma interpellerò senz’altro il Sommo, che sia lampada ai miei passi… (ullallà i riferimenti aulici!).

      Piace a 1 persona

        1. Per l’occasione ho fotografato il mio Scaffale B-D (da Balzac a Camus) perché ho scoperto di avere libri di Böll che neanche ricordavo più di avere 😛 Sono frutto di acquisti inconsulti che però poi non sono stati seguiti da lettura inconsulta…
          Ecco anche uno scorcio con la mia storica edizione di “Opinioni di un clown” letto nei primi anni Novanta.
          Sai che con Böll mi è successo uno stranissimo caso di “ricordo fantasma”? C’è una scena che ho amato così tanto da rimanermi scolpita nel cuore (non la racconto che è lunga, se vuoi te la scrivo dopo)… ma non ricordo in quale suo romanzo l’ho letta, e quando un giorno mi sono messo a cercarla non l’ho più trovata… Alla fine mi tengo caro il ricordo, magari falso…

          «fanfic nel fandom X-Men»: coooooooooooosa? Hai scritto una fanfic e non mi hai detto niente??????? Sai che ora DEVI dirmi di più? ^_^

          Della tua risposta di Arkham ho apprezzato la scelta di parole ma non ho proprio capito l’argomento 😀

          Piace a 1 persona

        2. Ah, ma che wow!
          Parto dal fondo: a suo tempo, chissà quando e chissà sotto a che post, ebbi uno scambio di commenti con Kasabake a proposito delle due graphic novel citate, ovviamente ambientate all’Arkham (love love), di tali Grant Morrison e Dave McKean.
          Non so se Batman vi figuri, ma direi che ne possiamo fare a meno: lasciamolo col suo brodino caldo davanti al camino, riverito da Alfred, mentre noi ce ne andiamo dietro a Joker e compagnia folleggiante.
          Avevo detto che toccava a Daredevil, ma visto che questi sono solo due albi contro ventiseimila, gli ho dato priorità 😉

          Capitolo fanfiction… ehm: ma davvero non ti avevo mai accennato alla cosa? Mumble. Non che sia importante, eh… voglio dire: sappi che se dopo aver letto mi bannerai dalla tua vita e dai tuoi blog, ne soffrirò alquanto e non potrò rispondere di me stessa, e dei raggi termici che mi escono dagli occhi 🤣
          No, vabbeh. Scrivo fanfic, a fasi moooolto alterne, dal 2008 (neanche tanto, ma mi sembra una vita!), ed ho “esordito” con una long per Harry Potter (poi cancellata).
          Anni più tardi, ho messo insieme due o tre cosette sempre diverse, per Castle, NCIS:LA, Zootropolis ed X-Men appunto.
          Ti linko la mia pagina su EFP: https://www.efpfanfic.net/viewuser.php?uid=42051
          Per X-Men oltre alla shot che ti dicevo ho scritto una mini-cosa di tre capitoli, brevi (Trilogia del ritorno). Slash 💙
          Armati di insulina, mi raccomando… e del tuo miglior spirito di sopportazione 😅
          Va da sé che SE leggerai, spero in una tua considerazione – anche qui, dove capita, anche via mail, magari. Anzi, meglio qui che di là.

          I tuoi scaffali così zeppi… mi riempiono il cuore! 🙂
          Noto un Kierkegaard. E Vai troppo spesso a Heidelberg, che mi fa sorridere perché Heike, la “protagonista” del mio libro di tedesco delle superiori, ci viveva. E poi Roma a prima vista, che non avevo mai neppure sentito nominare: pazzesco. Che sarà? 🧐 E poi una casettina! ❤
          Le Opinioni adesso, pare, circolano soltanto nell’edizione che hai tu. Che proprio non amo, e non solo per la copertina 😶 Ma vabbeh, questi son problemi miei 😃

          Piace a 1 persona

        3. Ma pensa te, siamo compagni di efpfanfic e non lo sapevo ^_^
          Io ho scoperto tardi che scrivere farnfiction è divertentissimo e liberatorio, peccato che l’ispirazione è finita presto. Per mesi mi sono auto-imposto un capitolo a settimana, da pubblicare il venerdì e ci sono riuscito: il mondo letterario non ne è uscito migliore, ma io mi sono divertito tantissimo e ho beccato anche un paio di commenti positivi 😛
          Ormai da un anno mi riprometto di iniziare di nuovo, ma non so comandare la mia ispirazione…

          “Roma a prima vista” è un libro uscito per caso in edicola, allegato non ricordo più a quale giornale, che riunisce alcuni saggi di Böll (mi sembra radiofonici).
          Quel reparto della mia biblioteca casalinga è un pezzo di cuore, come in realtà tutti i miei scaffali: ogni libro porta una mole impressionante di ricordi che a volte mi spaventa. Sono tutti giga di memorie allocati in scomparti che mi servono per ricordare…
          La “casetta” (si vede male dalla foto) è una miniatura di un castello della Val d’Aosta, una delle mie uniche due vacanze fuori città in vita mia: i castelli e i paesaggi montani mi hanno conquistato perdutamente.
          Vado a memoria ma quella miniatura è del castello di Verres, moltro squadrato. Ho anche quella di Issogne, molto più “castelloso” e pittoresco.

          Resisto a tutto tranne che alle tentazioni, come diceva il saggio, quindi non è escluso che ceda alla curiosità di saperne di più su Arkham de-batmanizzato 😛

          Piace a 1 persona

        4. Sui due Arkham ti saprò dire presto.

          Su Efp sei sempre Lucius?
          Effettivamente mi manca scriverne, di fanfic. Ma, oltre a dovermi “inventare” un nuovo fandom (perché quelli citati li sento esauriti), dovrei scavare molto a fondo per trovare verve e immaginazione minime sindacali per ottenere un’idea ed un risultato decenti: mi limito perciò a leggerne. Per lo più in inglese.
          Se tornassi a scrivere, per che fandom lo faresti? Dimmi tutto! 🤩

          Da grande voglio vivere in un “castello castelloso” con annesso fantasma.
          Magari in Scozia, che mi è rimasta nel cuoricino.
          Ma mi accontenterei anche di una magione sulle Alpi o sugli Appennini nostrani, in una di quelle località semideserte in cui i castelli te li tirano dietro, purché tu vada a ripopolare. O magari perché sono stati teatro di orribili morti violente ❤

          Piace a 1 persona

        5. Oh capperi, m’era rimasto nella tastiera: non ti chiedo di riportarmi tutta la scena che mi dicevi di Böll, quella non più trovata, ma un accenno sì: chissà, magari poi ci incoccio e ti posso aggiornare!

          Piace a 1 persona

        6. Intanto ti ho recensito su EFP (o come si chiama), dove sono sempre Lucius Etruscus ^_^

          Ho letto diversi libri (romanzi e racconti) di Böll in un periodo in cui ero innamorato, e ricordo una sera in metropolitana stavo finendo una delle storie dove il protagonista era in compagnia della donna amata.
          Mentre leggo entra una ambulante che comincia a suonare (una fisarmonica, mi sembra di ricordare) e mentre la musica triste va avanti il personaggio della donna comincia a raccontare al protagonista di aver avuto una sorta di “visione”: ha visto il suo futuro di donna sposata e, cominciando ad elencarne i particolari con scientifica crudeltà, fa capire in qualche modo che il romanzo non avrà un “lieto fine” e il loro non sarà amore eterno. Mentre la straziante musica andava avanti, assistevo alla meticolosa distruzione di un amore, che mi colpì nel profondo.
          Purtroppo non sono mai più riuscito a risalire al libro di Böll che stavo leggendo, ma è un ricordo bello (anche se triste) da conservare 😉

          Piace a 1 persona

        7. Letto, risposto e sbirciato 🙂
          (Le tre Boyka ce le ho nella mia cartellina “da evadere”, cioè il pozzo senza fondo in cui sbatto tutte le pratiche e le curiosità inevase che in teoria dovrebbero avere la priorità… sic).
          Ma che meravigliosa, e struggente(vole) scena. Roba da tornare a casa e buttar giù un’intera sceneggiatura in una notte, sul genere di Titanic.
          Vorrei dire che spero il tuo innamoramento abbia avuto un esito più fausto, ma poiché scrivi che eri innamorato – e non, per es., che avevi una storia -, ho il sospetto che l’esito sia stato piuttosto arnaldo.
          Eppure, relativamente in pochi scrivono buoni romanzi su matrimoni riusciti, o su clown aconfessionali che conquistano cattoliche reticenti.

          "Mi piace"

  3. Arkham Asylum: A Serious House on Serious Earth è un romanzo grafico leggendario, scritto da Morrison in stato di grazia e soprattutto dipinto in tavole enormi (tutte e tecnica mista, con anche tridimensionali pezzi di stoffa incollati sulla tela o sul cartoncino e poi acrilici, olii, acquarelli, chine etc.), che quanti hanno avuto l’occasione di vedere dal vivo ne riferiscono mirabilie…

    Non cale (verbo tramandato più dalla Parisi di Cicale che non dalla Crusca) ove tu abbia scambiato messaggi inerenti a quest’opera prima di ora, perché quando avrai finito di leggerlo (e non è lettura veloce, altrimenti a rischio superficialità), sono certo che gli dedicherai un piccolo post apposito e là, allora, se ne parlerà, con chiunque, anche i profani ed i filistei che non riconoscono la grandezza del fumetto.

    Piace a 1 persona

    1. Prima di iniziare, me lo sfoglierò (come ho fatto ieri con folle dimora), in caso di graphic novel / libri fotografici / ecc.) è un rito di pregustazione che non mi faccio mai mancare.
      E poi vado di piegamenti e flessioni, pronta a fronteggiare i filistei… ma in questo mio spazietto, ci entreranno quei panzuti di filistei? Uhm 😏

      "Mi piace"

    2. Ah! E non ho nemmeno citato gli odori: a proposito di fumetti, la collana di Mondo Matematico che ho scippato a mi’ cugggino ha proprio odor di fumetto, e mentre leggo non faccio che scartabellare rapidamente le pagine perché effonda ❤

      "Mi piace"

  4. Chiedo venia, nello scrivere con il telefono anziché con il PC, ho incollato involontariamente un periodo rimasto nel buffer del mio ctrl+c e ctrl+v…

    Non essendo io un surrealista, direi che il periodo “intruso” si mostra con chiarezza… Tu che hai il potere di amministratore del tuo blog, puoi cortesemente toglierlo? Restituirai al mio commento il dovuto senso logico ed a me un minimo di rispetto… Grazie!

    Piace a 1 persona

    1. Ma sicuro! Mi chiedevo infatti cosa avessi mai stroncato! 🧐 😉
      Provvedo subito, ma lascio invece quest’altro micro-scambio a memoria della bellezza dell’imprevisto e del caso nella vita, anche virtuale… molto più affascinante del Tetris.

      "Mi piace"

  5. Mi piace pensare che alcune delle conchiglie provengano dalle spiagge romagnole, magari raccolte nei giorni in cui anch’io le percorrevo, pochi mesi fa, in compagnia di una giovane che abita lontano.
    Sono gli oggetti fisici, infatti, quelli che più mi incuriosiscono e mi sollecitano: i farmaci (io, i miei, un po’ più numerosi, li tengo dentro le rispettive scatolette, in un ordine rigorosissimo e immutabile, dall’inizio della terapia, diciotto anni fa), la sveglietta, minimale, i telecomandi, ma, soprattutto, quel fiammifero, bruciato, sulla copertina di Jung. Come un simbolo. Come un monito. Fa parte del tutto, e la sua mancanza si noterà.

    Piace a 1 persona

    1. Uomo poetico ✨
      Nel vasetto ci sono conchiglie di ormai più di dieci anni fa, provenienti da Pinarella.
      Ne ho altre, sempre romagnole, che però non essendo stagione ancora non ho composto ed esposto.
      Vedi, da un post “extra”, non preventivato e tanto piccino, cosa esce fuori.
      Il fiammifero piace molto anche a me, ma dacché per l’appunto Jung, che lo supportava, se n’è tornato al suo scaffale in quel della biblioteca queriniana, ora andrò a popolare altri libri con i suoi fratelli. Da sniffare appena spenti.
      E nel caso un autore si rivelasse ai miei occhi un eresiarca… flammm!

      Piace a 1 persona

        1. Oho. Io non ho fatto molta strada con quella: meno che con i frattali, ma più che col teorema di Fermat… ad ogni modo, se si ha un po’ di attitudine matematica è uno degli argomenti più affascinanti da approfondire 🙂

          Piace a 1 persona

    1. Fa faville, la sezione aurea 😀
      Piace anche a Paola, qui su.
      Io, invece, quando ho fatto (e non è la prima volta) quel piccolo test che ti mette davanti quattro rettangoli di proporzioni differenti, e ti chiede di scegliere quale ti piace di più (sapendo che nella maggioranza dei casi le persone scelgono appunto quello con proporzione aurea), ho scelto il 16:9!

      Piace a 1 persona

        1. No vabbeh, ma chi sei?! 😯
          Danke! Poi leggo (tanto son su fino a mezzanotte, per… prenotare un dvd dalla biblioteca all’ora X, sarà disponibile da domani in 34 copie e se aspetto domattina finisco in coda…).

          Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...