Hevl iz havolim

Stanotte, proprio a cavallo tra il 22 ed il 23 febbraio, è ricorso il primo anniversario della morte di mia madre. In tempi di locuste e di coronavirus, mi viene naturale pensare – ma è una cosa che non dimentico mai – che tutto è vanità. (Tra parentesi, consideratemi in vacanza quarantena autoimposta: pur non avendo evidenza di un contatto stretto con i contagiati e chi è loro più vicino, non posso escludere a priori di aver incrociato il CoVid19, avendo parenti a Codogno e Casalpusterlengo ed avendoli incontrati nell’ultima settimana).
Pochissimi sono coloro che realmente sono pronti a lasciare questo mondo e, sia pur nella fede, nell’impossibilità di dire con certezza cosa verrà dopo. Persino io che tengo cara la meditatio mortis ancora non dispongo del regolamentare set: testamento, mutande pulite di ricambio e thermos di Pepsi per l’ultima bevuta, se Dio me ne lascerà il tempo.
Insomma, questo per dire che salvo improvvisi sintomi influenzali mi trovate qui, a scribacchiare (come sempre), leggere di ogni (come sempre), mangiare sano (cioccolato e, ogni tanto, anche una mezza verdura).
Martedì ritiro la raccomandata di risposta della commissione invalidi: la aprirò con l’assistenza telefonico-morale di L. e ve ne renderò partecipi. Farò del mio meglio per non copiare la fine di mio padre, che dopo tanto penare a tre mesi dalla pensione c’è rimasto secco; promesso. E anche voi, state attenti, che mi piacete.

21 pensieri riguardo “Hevl iz havolim

    1. Grazie. Non ho un timore particolare (diciamo che temo in generale!), ma considerato che il paziente zero non era tale ed ora non sanno chi sia… sarò mica io?! Ahah 😂 No, comunque non c’è che da stare sereni, confidare in Dio e fare il pieno di bellezza finché ne abbiamo la possibilità 😉

      Piace a 1 persona

    1. Mi ero fatta tutto un calcolo sulla finestra di contagio, ma visto che adesso non sappiamo da chi è partito non vale più. Dunque mi "iberno" per due settimane – venti giorni – melius abundare quam deficere – partendo da domenica scorsa quando ho visto i miei cugini, e bon. A quel punto sarà cambiato di nuovo tutto…

      … buona domenica (pomeriggio) 🙂

      Piace a 2 people

  1. Casalpusterlengo è un inferno, Sodoma gli fa una pippa come riportano i testi e gli ossi sacri. Perché la Pepsi? Gli archeologi che ti troveranno la bottiglietta addosso tra duemila anni diventeranno matti. Hai fatto almeno la spesa prima di metterti in isolamento? Sbrigati, un amico mi ha appena mandato una foto degli scaffali della pasta del vicino supermercato: vuoti! Per la miseria, manco fossimo in guerra!

    Piace a 1 persona

    1. In effetti è un po’ una guerra. Solo che i microorganismi rispetto agli esseri umani stanno 10 vittorie a 6, o qualcosa del genere 😉
      Ora che mi ci fai pensare, mi duole l’osso sacro… sarà un segno? O son stata troppo tempo seduta? (Impossibile, ho appena infornato una torta perciò è da un pezzo che traffico in cucina). E che peccato, non posso distribuirla…
      … la Pepsi, perché è una delle mie bevande preferite. Lo so, è supremamente industriale, ma è così divina! ❤

      Mi confermava stamane mia zia dei supermercati.
      Per altro mia cugina lavora in un centro commerciale (ma in un negozio di abbigliamento, ergo ora è chiusa in casa come tutti. L'altra mia cugina no: è infermiera).
      Per la spesa un po' sono coperta, nel caso imponessero anche a noi il distanziamento sociale: di pasta (e di polpa di pomodoro, di olio, farina e zucchero) ne ho una bella scorta, perché due volte al mese ritiro gli alimenti alla Caritas; per il resto i freschi bisogna rinnovarli spesso, ma naturalmente farò spese veloci e con la mascherina.
      Tutto di mia sponte, eh.
      Intanto l'intera Lombardia è passata in modalità no-movida, e mi compiaccio della nostra regione.

      "Mi piace"

    1. Sì, se parliamo di quella chirurgica (che è quella più venduta e che nessuno finora s’è preso la briga di spiegare essere inutile).
      Senza espandere troppo il discorso, cosa che per mia natura farei e tanto più in questo frangente, in caso di necessità (anche psicologica) si sappia che la mascherina più adatta è la FFP3, che somiglia ad una antismog ma con filtro.

      "Mi piace"

    1. Ahah, mi sembra sacrosanto 🙂
      Io mi son messa a fare una torta…
      … il risultato della visita in realtà l’ho già avuto, perché ho avvisato il mio medico e quello mi ha sparato il punteggio a bruciapelo: sono ancora tramortita 😅 Poi lo pubblico 😉

      Grazie, Bradipa.
      Mamma apprezza ❤

      Piace a 2 people

Rispondi a Lucius Etruscus Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...