40enalfabeto / 2

L di Lettere

Ancora non avevo risposto alla cartolina arrivatami per Natale dalla mia unica corrispondente fissa (dopo che il secondo s’era ammutinato, piantandomi in asso non solo per posta ma in tutti i sensi).
Ora ne ho approfittato.
E poi ho scritto una lettera anche alla mia zia di Casalpusterlengo, così, per essere presente un pizzico di più. E magari chissà, mi leggerà la sera a letto o il pomeriggio mentre guarda Il segreto oppure Beautiful.

M di Malasanità

Tutti presi dall’emergenza, dalla straordinarietà, dall’eccezionalità, e giustamente orgogliosi di chi si sta facendo un mazzo tanto a proprio rischio per fronteggiare la situazione, abbiamo forse scordato un po’ troppo velocemente che – nonostante il nostro sia un sistema sanitario invidiabile – la malasanità esiste e non è andata in vacanza, né è stata messa in quarantena come tutti noi.
Io, più che scordarmene, l’ho obliata per non aggiungere un carico alla mano di carte già perdente di per sé: facevo fatica a sostenere notizie e dibattiti “normali”, figuriamoci se fossi incappata in qualche episodio di vite distrutte dalla meschinità umana.
Ebbene, doveva pur capitare ed è capitato.

N di Noia

Ne soffro ora meno che mai.
Io amo starmene in casa tranquilla, non me ne frega nulla di aperitivi eventi shopping.
Senza la pressione del mondo esterno che va avanti, sto facendo addirittura più cose di prima, sono più attiva.
L’unica noia alla quale sono soggetta (e sinora mi è capitato in una singola occasione) è quella per così dire “esistenziale” che mi deriva dall’essere sola sola – e cara grazia che sono appunto una solitaria, ma sono pur sempre anche un essere umano ed uno particolarmente dipendente dalle coccole.
Ecco: la mia noia, quando c’è, nasce dalla carenza di coccolosità.

20 pensieri riguardo “40enalfabeto / 2

    1. Per le lettere vado a momenti, più che altro perché la mia grafia non mi è mai piaciuta granché (ultimamente un po’ di più, ma da perfezionista son capace di ricompilare mille volte un modulo perché l’ho scritto “male”… figurati).
      Al di là del fattore estetico, però, non c’è storia: scrivere a mano è ineguagliabile, non tanto per una questione emotiva ma perché il cervello stesso si struttura in maniera diversa (e più ricca) rispetto a quando digita o legge su schermo. (Su questo e su svariati argomenti affini, se ti interessano, ti consiglio Proust e il calamaro di Marianne Wolf).
      Una cosa che scrivo invariabilmente a mano poi sono gli appunti, le liste di cose da fare, e simili; per praticità. L’unica eccezione sono le tabelle Excel con i conti di casa, ma vabbeh, quelle sono l’approdo definitivo di mini-conti cartacei.

      Piace a 1 persona

      1. Sul modo in cui si struttura il cervello, non ci avevo mai pensato, ma mi sono accorta che un cambiamento c’è perchè qualche mese fa ero in viaggio e ho scritto a mano alcune riflessioni su alcuni fogli. Bè ho fatto più fatica di quanto ricordassi perchè sentivo la pressione di dover andare avanti in modo più lineare per evitare di cancellare continuamente e ripartire dall’inizio. E’ stato strano. Comunque ricevere lettere, ma anche inviarle è bellissimo. Ti direi di non preoccuparti troppo della grafia, perchè di per sè una lettera è già un segno di attenzione speciale (almeno per me). Riguardo gli appunti e le liste, immagino ne avrai un’infinità 😀 (Anch’io note da fare e appunti li prendo per la maggior parte a mano e provo una grande soddisfazione ad eliminare quello che ho completato!!! Uso sia matite che penne varie ed evidenziatori.. mi affeziono anche a certe penne o matite! :-))

        Piace a 1 persona

  1. a di aiuto:
    Avendo moglie infermiera ed essendo imprigionato in casa non solo da Conte ma pure dallo smart-working, cerco bambinaia telefonica per intrattenere la pargola. Paga buona, orari flessibili. Astenersi perditempo.
    Grazie
    😀 😀 😀 😀

    Piace a 1 persona

  2. L: meno male. Mi sentivo che sarebbe spuntato fuori Gramellini, invece no (ma magari a te piace).
    M: eh sì che esiste ancora. Devi esserti imbattuta anche tu forse nel servizio di “Chi l’ha visto?”, dove hanno parlato di quel paesino lombardo dove chissà perché hanno fatto finta di niente e non si sono comportati come dovevano avendo un caso conclamato di coronavirus. Ma se non è quello ce ne saranno molti altri, molti…
    N: io credo che chi è solo non deve scordare che tante volte davvero è meglio esser tali che starsene con qualcuno sbagliato (che non vuol dire totalmente sbagliato, ma comunque sbagliato). Poi, come giustamente dici tu, gli esseri umani sono esseri sociali, anche i solitari, per cui è normale che ricerchino… amore, contatto, calore. Penso che siamo simili in questo.
    Stavo pensando che con questa storia del virus, anche dopo, quando ci faranno tornare a uscire, dovremo tenere le distanze. Allora continueranno a esser vietati baci e abbracci. Che crudeltà! Allora la gente dovrà darseli di nascosto dentro qualche casa…
    :-*

    Piace a 1 persona

    1. L: perché Gramellini? Che associazione hai fatto?

      M: no, era una vicenda al sud;
      ma come hai detto, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

      N: oh sì, c’è solitudine e solitudine.
      Ci vorrebbe il Pisolone, almeno, anche se non è umano è abbraccioso!
      (Sono una ragazza degli anni ’80, eh).

      "Mi piace"

      1. L: perché Gramellini conduce una trasmissione che si chiama Le parole della settimana (o qualcosa di simile). sì, forse ho galoppato troppo con la fantasia… cloppete cloppete…
        M: anche per questo, quando hai fatto la preghiera per tutti i medici io, che sono un tipo puntiglioso (ma mi sa che anche tu lo sei abbastanza) me ne sono uscito in quel modo…
        N: immagino saprai che gli abbracci è dimostrato che facciano stare bene… 🙂

        Piace a 1 persona

        1. L: Giusto, non ci avevo pensato.

          M: Ah, ecco. Interessante.
          Diciamo in tal caso, circoscrivendo il campo, che prego per tutti, compresi i medici che farebbero meglio a zappar la terra, perché una mano santa:
          – gli faccia fare meno danni possibile
          – gli eviti di far danni del tutto, magari, mettendoli ai margini
          – miracolo puro, li faccia ravvedere.
          Detto questo, io e la mia socia stiamo lavorando ad una lista nera di medici, che compileremo in Excel, con nomi riferimenti e dettagli, così da non scordare mai chi ci ha fatto cosa. Anche nel bene, certo, ma il male è più diffuso: all’americana, per noi un medico è incapace fino a dimostrazione contraria. Per dire 😉

          N: assolutamente sì ❤
          Anche le fusa dei gatti 🐾
          Miao.

          "Mi piace"

      1. M: ne avrei molti altri da aggiungere alla lista. Il mio ex medico di base che ascoltandomi il cuore mi dice che se continua così entro due settimane sono morto, ma NON mi fa ricoverare da nessuna parte! Dermatologi vari: uno che non aveva idea cosa fosse quella cosa che avevo, ma comunque una cura me la doveva segnare lo stesso; un altro che mi doveva togliere un neo, solo che non era un neo, neppure loro sapevano cosa fosse, allora nel dubbio me lo sono tenuto (e sono passati venti anni e direi che ho fatto bene); oppure medici che semplicemente non ti ascoltano… Ma secondo me il peggiore di tutti, che vince il primo premio come medico più stronzo dell’universo, fu un cardiologo a cui dissi che delle volte avevo una specie di crampi al cuore e lui mi rispose, non perché lo credesse, ma per PRENDERMI PER IL CULO, che era normale perché il cuore è un muscolo! In quel caso ho dovuto ricorrere a tutta la mia calma per non prenderlo a pugni. Ancora oggi penso a lui e penso che prima o poi qualcosina potrei inventarmi per dargli fastidio.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...