ddd: diario del digiuno / 3

Pare che ora si possano frequentare, sempre con le solite misure di sicurezza, pure gli amici oltre a congiunti e affetti stabili.
Negli ultimi giorni mi sono decisamente persa qualche tassello dell’intricata vita sociale nazionale, perché non me n’ero accorta.
Ad ogni modo, sabato con l’ultimo iftar il Ramadan termina, e il mio programma prevede una serata dalla mia socia: preghiera, pizza e film dementi. Più la notte sul divano in compagnia della cana. Sveglia alle 4.00 (gosh) per Id al-Fitr, e poi ciao, si torna dall’isolamento in trasferta all’isolamento a casina.

La mia spinta iniziale ad alzarmi prima e fare colazione, nell’ultima settimana, è andata farsi benedire: mi sono sempre alzata verso mezzogiorno, niente colazione perché la giornata era iniziata da un pezzo e farla a quel punto mi pare una furbata.
In realtà quello di saltare la colazione è un vizio che ho da mo’, ci vorrà ancora tempo per correggerlo. A parte un vuotino allo stomaco più insistente del solito, con annessa tentazione (ah, la mano che s’allunga verso il cesto della frutta!), tutto regolare.
Sono calata ancora mezzo chilo.
Niente stanchezza, giramenti di testa o altro.
Avendo ripreso a camminare, ora viaggio a banane.
Inoltre, quando comincerò a percepire la pensione, potrò pagarmi l’integratore di q10 che avevo dovuto sospendere.

Alle 19.30, invece, esco a ritirare la mia cena: da oggi riprende l’appuntamento Caritas settimanale, con la consegna della gastronomia avanzata a fine giornata alla Conad.
E buon appetito a tutti.

7 pensieri riguardo “ddd: diario del digiuno / 3

  1. 😀 Io certi giorni mi alzo proprio per la colazione, cioè vado a dormire pensando a cosa mangerò a colazione e non vedo l’ora che arrivi il momento di farla. Apparecchio il tavolo la sera prima! 😀 Ovviamente questo NON accade se ho fatto tardi la sera, in quel caso ci pensa Elly a buttarmi giù dal letto. Ps. La serata con la tua socia ci sta perfetta. Invece questa benedetta pensione quando arriverà?

    Piace a 1 persona

  2. Sei omologata per viaggiare a banane? E il bollo? 🙂 scherzi a parte meno male che riprendi la vita sociale, non dimagrire troppo te l’ho già detto, ma quando intendi la gastronomia sono proprio i piatti pronti della gastronomia? Allora saranno buonissimi, buon appetito! (A quest’ora avrai finito, no? Il tramonto è già arrivato. O quello serviva ai vampiri? Mi confondo). Dicci poi che film demenziali vi siete viste!

    Piace a 1 persona

    1. Certo! Ho il bollo Chiquita 🙂
      (Ti leggo ora, così come recupererò oggi Olena, perché ieri prima di uscire mi si è impiantato il pc e non avevo voglia di resuscitarlo).

      La gastronomia, panetteria e (a volte) pasticceria direttamente dal banco, sì!
      Sarebbe meraviglioso, infatti, senonché iersera ho deciso che scarico definitivamente anche questa opportunità e mi avvalgo solo della consegna della roba confezionata a lunga scadenza.
      Il perché, nel post di stamattina / primo pomeriggio… argh.
      Anche sabato è a rischio – in verità dico così solo perché mi ruga rinunciare, ma praticamente dentro di me ho già dato forfait.
      In compenso, mi stanno visitando le mie amiche carissime, le zanzare!
      Non sai quanto mi mancavano!!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...