Sogni .11: Rational woman

Ieri sera ho visto Irrational man di Woody Allen, scoprendo che ne avevo sbirciato due lunghe sequenze in precedenza – ma senza avere, comunque, il quadro completo della storia né aver stabilito tra le due un collegamento.
Scopro anche, oggi, che la vicenda è trasposta da un romanzo di William Barrett, filosofo come il protagonista interpretato da Joaquin Phoenix, del 1958. Tanta stima; a lui, ad Allen e alla torcia (chi l’ha visto / letto capirà).

Poi stanotte ho riciclato alcuni elementi del film – di solito mi capita, ma a distanza di tempo, stavolta il mio cervello ha cassato la burocrazia onirica e senza tanti rimaneggiamenti mi ha spiattellato il suo messaggio.
In sostanza, nell’ultima parte, mi trovavo nella stessa situazione di Emma Stone, divisa tra il suo ragazzo (ordinario ed affidabile) ed il famoso docente di filosofia (affascinante, originale, instabile).
Nel mio caso, al posto di Abe Lucas aka Phoenix ci stava Enrico Mentana.
Che vi devo dire: ognuno ha gli spasimanti che si merita… O.o
Fatto sta che, mentre il marpione dava già per scontato che, per il solo fatto di essere interessato a me, io gli fossi sconfinatamente devota, mi capitava anche di venire sedata per recuperare un enorme debito di sonno, e mi chiedevo se per caso non mi stessero raccontando fregnacce per non dirmi che avevo il Covid. Ma poi mi risvegliavo ben riposata ed il timore passava.
Comunque, avendoci dormito su, mi risolvevo a scacciare Mentana perché lo trovavo invadente e presuntuosetto. Si dava un sacco di arie cercando di dissimularlo, ma non ci riusciva, si capiva benissimo che se la tirava. Così, si ritrovava solo al bar ad aspettarmi invano:

WASP_DAY_01-0243.CR2

12 pensieri riguardo “Sogni .11: Rational woman

  1. Cioè, aspetta, il ruolo del bello e impossibile era di mentana (lo metto in minuscolo volontariamente dato che non lo stimo) mentre il tuo ragazzo accomodante, poltrone e rassicurante… ero io?! La prossima volta che torni farò in modo che il tuo subconscio non farà più l’errore di invertire i due ruoli (poi, vabbè, mi consolo sapendo che hai scelto me, comunque)… 😀

    Piace a 1 persona

    1. Ma appunto.
      Chi lo vuole un bel tenebroso e vanitoso quando puoi avere un uomo semplice e rassicurante, che non si inventa favole e cazzate? 😉
      Se prendessi il ruolo di tenebroso tu, ho paura che ormai ti prenderei a calci negli stinchi e me ne andrei con l’altro di turno.

      Piace a 1 persona

    1. Nel dubbio, questo te lo consiglio.
      L’altro giorno invece ho visto Cafè Society, recente pure lui, carino ma più piatto e più dimenticabile.
      E no, quello non è Mentana ma Phoenix. Un minimo di marketing lo adopero anch’io 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...