Vieni qui, micio micio.

Cosa significhi catcalling l’ho scoperto da poco, ma di cosa si tratti lo so da sempre.
Lo dice l’immagine qui sotto: è catcalling, ossia fare il verso come per richiamare un micetto – ma con intenzioni meno innocenti -, ogni apprezzamento sgradevole e sgradito, non soltanto non sollecitato ma incurante della disponibilità del proprio oggetto, rivolto ad una donna che cammina o si trova per strada a passare davanti, tra, vicino a uomini (anche soli); qualunque atteggiamento di sfida che comprenda occhiate, fischi, versi…
… perché lo so? Perché mi è capitato, come alla pressoché totalità delle donne.

Ognuna reagisce (o più spesso, non reagisce, ingoiando la frustrazione e la conseguente rabbia ed avvelenandosi) a suo modo, ma per chi non avesse mai sviluppato nemmeno un abbozzo di comportamento-standard col quale gestire queste situazioni può essere utile dare un’occhiata alla pagina qui sotto.

Se ve la sentite, potete contribuire a rendere reato le molestie indirizzate alle donne per strada firmando la petizione promossa da Linda Guerrini.
Non dimenticate che, anche una volta raggiunto il numero necessario di firme per presentarla in Parlamento, più ne collezionerà più peso potrà avere.

Io ho firmato, mi sembra il minimo sindacale: tuttavia per me resta fermo il fatto che questo problema va gestito e combattuto, innanzitutto, in prima persona da ogni singola donna coinvolta (come vittima o come testimone).
Se pure nel momento in cui lo subiamo non sempre sappiamo, istintivamente e prontamente, cosa opporre a chi ci infastidisce, comunque esplicitare che non ne siamo lusingate è il primo passo. Parrà assurdo (e lo è), ma moltissimi uomini, anche fra coloro che non l’hanno mai inflitta, leggono questa pratica in modo “bonario”, e di conseguenza minimizzano le obiezioni di chi la riceve – già di per sé scarse, infrequenti e incerte.
Invece no: se talvolta ci vengono a mancare persino le parole adeguate, usiamo, almeno, le espressioni facciali, un sano e semplice vaffanculo e, perché no, un bel rifiuto urbano solido tirato in faccia al bastardo di turno per sancire il rifiuto morale.
Non servirà a fermarlo, forse, ma servirà a chiarire che se stiamo zitte non è perché ci piace essere apostrofate da chiunque, ovunque, purché respiri.

7 pensieri riguardo “Vieni qui, micio micio.

  1. Ah, si chiama catcalling? Pensavo pesca a strascico. Avendo visto centinaia di artiglieri usarla con le turiste, che sarebbero rimaste deluse se non avessero avuto tante attenzioni, non so se firmerò… poveretti, se ci fosse stata una legge del genere non avrebbero rimediato ne un vaffa ne un “perché no? “. Ma si usa ancora? Vivo in un altro mondo, mi sa.

    Piace a 1 persona

    1. Comunque il tuo esempio potrebbe anche non rappresentare un episodio di molestie.
      Dipende, da tante cose; ma dubito che tutti gli artiglieri fossero cauti e corretti e tutte le turiste interessate 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...