Sogni .18: Ripescaggi

È noto che parte dei nostri sogni notturni sono costruiti attorno ad elementi e fatti accadutici durante il giorno appena trascorso, o quantomeno durante le giornate appena precedenti.
Stanotte il meccanismo mi è apparso particolarmente evidente:
– iersera stavo leggendo In Patagonia di Bruce Chatwin, nel quale si racconta tra l’altro, a più riprese, delle imprese di Butch Cassidy e Sundance Kid: guarda caso, ho poi sognato una sparatoria tra banditi (anche se in versione più moderna). Io appartenevo alla banda a piedi, e ci scontravamo con un’altra a bordo di un carro;
– sempre iersera l’Arrotino aveva qualche linea di febbre (no, non è il covìddi): guarda caso, ho poi sognato mia mamma che tornava in vita – mi succede minimo una volta al mese… -, peccato che poi rischiasse di lasciarci di nuovo le penne causa febbrone da covìddi.
Piccole suggestioni, ma è sempre divertente rintracciarle dentro le nuove trame costruite dalla nostra mente lasciata allo stato brado.

4 pensieri riguardo “Sogni .18: Ripescaggi

    1. Oh, wow! questo sì che è un bel rimaneggiamento, fantastico e d’atmosfera ^__________-
      Io stanotte ho sognato la mia ex responsabile che mi bistrattava (stavamo in un supermercato, ma il lavoro, per quanto banale, era d’ufficio). Molto meno affascinante…

      Piace a 1 persona

Rispondi a Celia Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...