Decluttering .12: Ancora avanti

Da anni lo so, e non smetto di ripeterlo: terminato un ciclo di riordino e ricaricate le energie, presto immancabilmente se ne presenta di nuovo la necessità – questa storia non è infinita, anche se lo sembra, ma certamente è lunga, perché molti sono i passi che abbiamo fatto sulla strada dell’ingombro e della complicazione inutile delle nostre vite.
Anyway, rieccomi in viaggio: anno nuovo, (sane) abitudini usuali.
La primissima cernita, fra le altre, comprende queste cose da buttare (roba elettronica e farmaci) / vendere:

dav

Caffè solubile e dadi vegetali intendo venderli su Marketplace di Facebook, oppure regalarli se non mi riesce.

Un altro piccolo elenco di oggetti buttati nei primi due giorni dopo il mio ritorno a Brescia: 2 portasapone rovinati o vecchi, 1 edera finta, il cestino del pane che ogni volta scattava al centro facendo volare in giro le briciole, 2 apriscatole, un gruppo di stecchini lunghi da tempo usciti dalla confezione e dunque non più igienici, 1 ciotolina di metallo, 6 scatole di carta di apparecchi non più posseduti, 1 paio di occhiali da vista e 2 custodie, 1 pochette, 1 portafogli, 2 messali ed 1 bibbia (lo so, qualcuno inorridirà: ma non aspiro più a diventare ebrea e non starò dunque a seppellire con cura i testi sacri; né voglio mettermi a piangere su testi stravecchi, con un valore unicamente sentimentale ma pure blando: ho staccato la pagina in cui mio fratello aveva scritto il suo nome, dopo averli ricevuti in regalo o ereditati da una lontana zia suora, fotografato la dedica di quest’ultima, e bon).

10 pensieri riguardo “Decluttering .12: Ancora avanti

  1. Amore, mettici pure l’orologio di topolino! XD
    Anche io sto riordinando il mio armadietto pieno zeppo di scartoffie. E ci vorrà un sacco di tempo perché di carta ne contiene davvero tanta. Comunque ho ritrovato vecchi diari con su scritte vecchie poesie (che credo in parte di recuperare), delle edizioni dei miei libri di cui mi rammarico che non ti ho fatto dono (anche se non stravedi per quello che scrivo) e sopratutto… un mucchio di miei vecchi disegni. Beh, lo ammetto: sto facendo tutto questo principalmente per rivedermeli uno a uno!
    :*

    "Mi piace"

  2. Delle cose a cui hai fatto le foto penso che farei fatica a lasciare andare la sveglia, non tanto per l’utilizzo, ma perchè mi ricorderebbe i tempi andati ed mi sta simpatica. Mia nonna me ne aveva regalata una simile e faceva un chiasso incredibile. Ottimo lavoro!

    Piace a 1 persona

    1. L’avrei tenuta se… fosse stata quella con le galline che beccano e muovono il capino al ritmo dei secondi! ❤
      Come sveglia è sicuramente una delle migliori, dopo quelle coi campanelli: ti stordisce tanto che piuttosto che rischiare di sentirla un'altra volta, ti alzi di corsa…

      "Mi piace"

Rispondi a alemarcotti Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...