Feria d’agosto

Molto più del computer, di internet e dei social in particolare, mi disturba il cervello (attenzione, concentrazione, serenità, continuità e profondità di analisi) la televisione.
Il rumore è rumore, in qualunque forma venga, ma quello udibile, il sottofondo parlato – oppure urlato – che pure spesso cerco per farmi compagnia ha su di me un effetto più deleterio di altri.
Mi trovo così, alla vigilia di agosto, a stabilire per il mese venturo un bel detox.
Ho tutto ciò che mi occorre: la pace dell’estate inoltrata, ancorché un’estate bizzarra, il gorgoglìo gioioso dell’acqua nel fosso retrostante casa – specialmente a sera, ma non soltanto -, un’ottima fornitura di libri e piccole faccende cui attendere con piacere.
Le mie ferie, la mia feria d’agosto.
In paziente e distaccata attesa degli eventi.

5 pensieri riguardo “Feria d’agosto

    1. Oh, hai ragione – ma ogni tanto lo faccio, di staccare da tutto, non è una novità e sono abituata 😉
      Anzi, ne ho letteralmente bisogno.
      Così sento anche meglio la tua voce dentro ❤

      Riprendere contatto col silenzio è sempre impegnativo, all'inizio. Ma ripaga.
      E una volta presaci la mano, il tempo si dilata, l'efficienza cresce esponenzialmente e la soddisfazione ti allaga il cuore.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...