Bilancio peloso

Piccolo bilancio di una settimana sottosopra ⁠🙃⁠

Le niglie stanno magnificamente (e, senza false modestie, stamattina le osservavo… mi sembrano persino dimagrite! Miracolo della disciplina ferrea che impongo loro! 😉 )
Io un po’ meno: sono felice, senza esagerare, di essere in grado di prendermi cura di loro – anche se va osservato che finora è filato tutto liscio, e quindi è facile! -. Per me non era scontato.
Al contempo io sto andando alla deriva.
Nulla di nuovo, ma stavolta tutto insieme:
🔵 il carico mentale è al limite, e questo mi porta a trascurare le attività essenziali, prima fra tutte mangiare. Ho smesso di cucinare, cosa che già in periodi normali mi costa fatica, vado avanti con prodotti confezionati e neppure tutti i giorni, perché salto spesso i pasti.
🔵 Sto curando la casa il minimo, ma solo perché a breve ritorna qui il mio compagno. Nel frattempo, la confusione mentale mi ha fatto dimenticare in lavatrice la ciotolina di vetro col bicarbonato che uso per assorbire l’umidità dopo i lavaggi (nessun danno), e fondere sul fornello uno dei cestelli della vaporiera.
🔵 Ovviamente ho smesso di camminare – sono durata due settimane, stavolta.
🔵 Ho anche avuto momenti, brevi, di down con calo dell’umore. Pura chimica, non mi preoccupano, ma il risultato è quello.
E il fatto che a volte faccia fatica persino a leggere, non ne abbia voglia, è un indice di stanchezza forte. Per molti giorni ho anche evitato di accendere il pc, dal quale di solito vado e vengo tra una faccenda e l’altra, perché il solo pensiero di dover impiegare energie per attaccare la spina, concentrarmi, scrivere, appunto leggere, comunicare, star seduta anziché sdraiata mi dava la nausea.
Ho avuto abbastanza di frequente bisogno di cercare consolazione nel comfort food e nella televisione a oltranza. Ahi.

Ho recuperato un po’ ieri, ma muovendomi poco anche la debolezza aggiuntiva data dall’aver saltato i pasti non era troppa.
🔵 Il vero problema è il palese accumulo di acido lattico nei muscoli, soprattutto di gambe e braccia, per cui mi pare d’aver appeso agli arti un peso di piombo. Finché non potrò riposare ininterrottamente per alcuni giorni di seguito, non riuscirò a riassorbirlo del tutto – quindi sarò sempre a terra o poco meno.

Ma io non mollo. Non per eroismo o inconscienza, perché non sarebbe la prima volta che rinuncio ad un lavoro rendendomi conto che non sono adatta (non mi dilungo oltre, però ci vedo tante somiglianze col volantinaggio fatto anni fa, e che amavo!); ma perché a brevissimo avrò un aiuto fisico ed emotivo valido dal mio compagno, e finora il mio casino personale non mi ha impedito di dare tutto il necessario, più coccole extra, alle niglie ❤
Per me questo è già un successone.
Lo so: è anche la controprova che non posso permettermi di accudire questo tipo di animale a lungo termine – l’unica altra opzione è sempre un roditore, più piccolo e meno fragile, che valuteremo con calma. Chissà. Niente adozione, dunque 🤷‍♀️
Certo non faccio i salti di gioia – anche perché sono così sfiancata che pure a camminare paro ‘na vecchia -, ma lo ripeto: il bilancio, per me, è positivo.
Sto facendo un’esperienza utile alle bestiole, all’associazione e, soprattutto, bellissima. L’acido lattico poi se ne andrà, il cuore che ha fatto il pieno di bellezza ed amore invece li tratterrà tutti, per sempre 🌻💕
Di vita ce n’è una sola!

14 pensieri riguardo “Bilancio peloso

    1. Grazie, Apetta! 🐝💕
      Le niglie salutano tutti i lettori 🐇🐇👋
      (Sono qua in giro a cercare di far danno… Ma io ho fatto sparire i bocconcini migliori: i tappeti ed il carrellino con quelle buonissime ruote di gomma dura, già sfalciate dai dentoni. Gli stipiti invece non li posso levare, eh!)

      Piace a 1 persona

  1. Da quello che scrivi si direbbe che le cose siano peggio di quanto avevo compreso.
    Compiti per casa: mangia (bene) e sonnecchia quanto vuoi. :*
    Su l’acido lattico già fatto non si può fare molto, però credo si possa prevenire la propensione mentale che lo porta. Poi ne riparliamo…

    Piace a 1 persona

    1. Sì. Promesso ❤️
      Ho anche provato a sedermi sullo sgabellino delle niglie quando riempio la fieniera invece di stare in piedi, è una piccola sciocchezza ma già mi sento meglio.
      E oggi mi metto a letto anziché sul divano, così riposo per bene. Bacio 😘

      Piace a 1 persona

      1. Guarda a me demoliscono tutte quelle azioni in cui devo stare in piedi fermo mentre nel frattempo armeggio con le mani, quindi ti capisco. Ma se effettivamente ci si siede, va molto meglio e uno si stanca molto meno. Poi ovviamente la sedia e quello che si compie con le mani devono essere all’altezza “giusta”… Vedrai che già ottimizzando queste operazioni farai molta meno fatica. 😉
        PS: io in questi casi, per tirarmi su, bevo l’acqua minerale (è l’unico caso in cui più di un sorso non mi uccide!). Probabilmente a te non fa niente però se ce l’hai lì io una bevuta me la farei.

        Piace a 1 persona

    2. Ieri mi ha fatto bene anche parlare con la psyco.
      Ero indecisa se raccontarle tutto – sai come la penso – però alla fine l’ho trovato giusto.
      E sembra pure aver capito la preoccupazione per il vaccino (gliene ho parlato per via del lavoro).

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...