Eroi

Zelensky: “Noi siamo eroi. Resistiamo da 50 giorni. L’Ucraina è un esempio per il mondo libero”.
Tralasciamo che una resistenza di manco ‘ddu mesi (capirai) di per sé non ha nulla di eroico.
Tralasciamo che il mondo libero, la democrazia occidentale e via elencando non esistono più (e non è un’ iperbole).
Gli eroi non sono coloro che si auto-proclamano tali, quelli sono riconoscibilissimi predatori.
Gli eroi sono i cittadini comuni, ma mica tutti: non certo quelli che sventolano bandiere, propinano sermoni alla stampa internazionale e protestano miseria.
No, eroi sono soltanto quelli consapevoli d”essere oppressi dal proprio stesso popolo, oltre che dai propri (illegittimi) governanti; in Ucraina come in Italia.

Ancora, se ne cercate, di eroi ne potete trovare in cantieri, magazzini, aziende di tutto il paese.
Sono i lavoratori morti senza ragione, non rientranti nella casistica del fato imprevedibile e inevitabile bensì in quella dell’umana negligenza ed indifferenza.
Fra loro molti vengono schiacciati da carichi, anche in momenti diversi dalla movimentazione. Uno, di sessant’anni e presumibilmente vicino alla pensione come lo fu mio padre quando a sua volta, seppur non sul lavoro, è rimasto travolto; ne è stato vittima ieri.
Un Venerdì Santo di sangue.

7 pensieri riguardo “Eroi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...