Childfree .9: Cicli e ricicli

Non si scandalizzino i lettori maschietti, ma devo dirlo: ho il ciclo. Succede, dicono, una volta al mese a tutte le donne, nessuna esclusa.E per l’ennesima volta ho desiderato la menopausa: diversa per ciascuna e non certo una passeggiata, ma potendola “attivare” a piacere, in età precoce, sopportati alcuni anni di scalmane (o caldane che […]

Read More Childfree .9: Cicli e ricicli

Difendere i desideri

Chissà, forse “desideri” trarrà in inganno qualcuno. Forse avrei potuto scrivere “autonomia”, ma in questo momento mi puzzava di grigio. D’altra parte, in una società tutta orientata al soddisfacimento immediato e irrefrenato dei desideri individuali il rischio è di mandare il solito messaggio zuccheroso e auto-motivazionale che ci inzacchera ogni volta che esprimiamo una seppur […]

Read More Difendere i desideri

Piccoli stupri tra connazionali

Secondo la Corte Costituzionale, “l’attuale quadro giuridico non assicura piena tutela agli interessi del bam­bino nato con questa tecnica [la maternità surrogata]”.È fuor di dubbio. Del resto, non si capisce come potrebbero mai coesi­stere il «divieto penalmente sanzionato, posto all’utero in affitto» e una «piena tutela de­gli interessi del bambino» na­to grazie a questa pratica; […]

Read More Piccoli stupri tra connazionali

Il disonore della sanità pubblica

“Credo che i ricatti morali e pratici uniti alla volontà di relegare chi non si vaccina tra i paria della società escludendolo da ogni servizio pubblico, dalla possibilità di lavorare e di muoversi e anche dall’avere accesso alle cure mediche, non aiuti a convincere gli indecisi. Anzi.Appare l’atto di prevaricazione di chi, non avendo gli […]

Read More Il disonore della sanità pubblica

What I am

What I am is what I am, you what you are, oh what? Così recitava una vecchia canzone di quand’ero giovane (aha).Cosa, o meglio chi sono io è presto detto; e non se ne avranno a male i miei lettori se lo ribadisco qui a beneficio dei nuovi acquisti.Càpita che un follower o anche più […]

Read More What I am

Politicamente Corretto .4: Oggettivo o soggettivo?

Polemiche su RaiDue per un siparietto andato in onda nel corso del programma pomeridiano Detto fatto. La gag, che non brillava per originalità, si cimentava in un minicorso – ironico, beninteso – per insegnare alle massaie a dare un tocco di sensualità all’incombenza della spesa. Sulla scenetta, interpretata da un’attrice poco nota ai più, sono piovute accuse di mercificazione del […]

Read More Politicamente Corretto .4: Oggettivo o soggettivo?

Novecento .6: Le altissime torri

Nell’ambito delle mie letture dedicate al Novecento (il mio periodo storico preferito, sinora), avevo calcolato anche di toccare i testi su questa giornata funesta: l’11 settembre 2001.A tutta prima potrebbe sembrare fuori contesto: tecnicamente si colloca già nel secolo XXI°, eppure è abbastanza evidente quanto il contesto e l’origine degli attentatori e degli attentati stessi […]

Read More Novecento .6: Le altissime torri

L’arroganza (e l’ignoranza)

Rebloggo l’articolo di Claudio Bezzi, da Hic Rhodus; aggiungendo al primo termine nel titolo (suo) il secondo (mio). Non m’è mai piaciuta la Boldrini, ma no, non sono scorretta: l’ho sempre difesa quand’era da difendere (di solito contro leghisti), adesso invece è da biasimare. E profondamente. Il recente scontro fra Laura Boldrini e il direttore […]

Read More L’arroganza (e l’ignoranza)