Sogni .13: Taxiii!

– scena prima. Io e mia mamma siamo in pullmann. Stiamo ragionando del fatto che vorremmo raggiungere una certa fermata per salire su un mezzo che ci porti in città, ma a poche centinaia di metri da quella stessa fermata, realizziamo che su quel mezzo ci siamo già. Pochi istanti dopo mi accorgo – per […]

Read More Sogni .13: Taxiii!

Abbiamo sempre vissuto nel castello

Mi dici che nel sogno io ero dotata di poteri straordinari, tra il supereroistico ed il magico. Poteri che, in molte persone, scatenavano forti timori. E la paura ha la tendenza a mutarsi in aggressività: per difendersi, l’animale uomo spesso attacca, aggredisce. Così, per proteggermi, passavi praticamente di rissa in rissa; ed anche se a […]

Read More Abbiamo sempre vissuto nel castello

Sogni 12.: Abbandonato all’altare

Ho sognato per la seconda volta l’Arrotino, stanotte. E di nuovo a quanto pare avevo una relazione avviata, che stavolta stava addirittura arrivando alle nozze, ma io ho piantato il tipo e me ne sono andata da lui. In parte mi sono autosuggestionata, in parte questo schema, se non ancora ricorrente, è già diventato familiare. […]

Read More Sogni 12.: Abbandonato all’altare

Sogni .11: Rational woman

Ieri sera ho visto Irrational man di Woody Allen, scoprendo che ne avevo sbirciato due lunghe sequenze in precedenza – ma senza avere, comunque, il quadro completo della storia né aver stabilito tra le due un collegamento. Scopro anche, oggi, che la vicenda è trasposta da un romanzo di William Barrett, filosofo come il protagonista interpretato […]

Read More Sogni .11: Rational woman

Sogni .10: Muuu!

Di questo sogno ricordo bene solo le due scene finali prima di svegliarmi. Nella prima era notte, mi alzavo per guardare dalla finestra della camera cosa stesse facendo un rumore strano e vedevo, nell’orto, una mandria di bufale. Per un minuto restavo incerta se essere contenta, perché le trovavo bellissime, con gli occhi lucenti ed […]

Read More Sogni .10: Muuu!

Brama

Da sempre a fasi alterne, l’ultima proprio in questo periodo, mi capita di sognare ripetutamente situazioni in cui – se non arrivo a rubare, sia pure gingilli da nulla e monetine di scarso valore – godo dell’inaspettata fortuna di vincere oggetti, ricevere doni  o potermi rifornire (in spazi organizzati similmente a supermercati, ma più grandi e diversificati) […]

Read More Brama

Sogni .9: Perdono

Non so se fosse un’introduzione al sogno successivo, ma la prima cosa che ricordo è che mi trovavo su una strada di montagna, un sentiero perfettamente circolare che ne seguiva il fianco tipo arancia sbucciata artisticamente. Lungo tutto il sentiero erano disposte, in fila indiana e ad intervalli regolari, delle biciclette da bambino, con le […]

Read More Sogni .9: Perdono

18 maggio

Eccoci. Si riapre, seppur con cautela. La macchina riparte. La corsa riprende. Io mi sento già rimasta indietro. Non voglio: fermate tutto. Fatemi scendereeee! (。ŏ﹏ŏ) (~_~メ) ó_ò Ho sognato (tra un milione di altre cose) che mi trovavo nel cortile della biblioteca, ultima arrivata di una discreta fila di persone, in attesa della riapertura. Polemizzavo […]

Read More 18 maggio

Sogni / 8

E’ stato diverse settimane fa, ormai, ma ho sognato di vagabondare in una soffitta. Ero insieme ad altre persone, poi la compagnia si è ridotta ad un elemento. Passando attraverso un budello, entravamo in uno spazio meno stretto ma pur sempre angusto, una sorta di caverna dalle pareti irregolari tappezzate di conchiglie. Stavamo esplorando quella […]

Read More Sogni / 8

Sogni / 7

In un vialetto perso in mezzo ai condomìni, sto discutendo con mia madre che vuole spingermi a contattare una vecchia amica dei tempi delle superiori. Continua ad assillarmi, ma nonostante le numerose ripetizioni non capisco cosa mi sta dicendo, cosa vuole ottenere: tanto che a un certo punto mi sento sfinita e penso, letteralmente: Era […]

Read More Sogni / 7