Sogni .20: C’è posta per me

Sono appena tornata a casa a Brescia, dopo tre settimane romane, e in un venerdì mattina di sole scendo a ritirare la posta arretrata.Al cancello mi viene incontro la vicina che sta uscendo per la spesa, le chiedo se per caso ha tenuto da parte altro per me che non entrava nella cassetta; ma no: […]

Read More Sogni .20: C’è posta per me

Sogni. 19: Perdere pezzi

Ho sognato che mia madre mi faceva le frittelle (quanto mi mancano… lei, e le sue frittelle!). Una mia zia, subito, telefonava a casa e, manco fosse telepatica, ci chiedeva di portargliene un po’. Io rispondevo OCCHÈI, ma poi concordavo con mia madre di fingere che fossero poche poche e dargliene solo una piccola ciotolina. […]

Read More Sogni. 19: Perdere pezzi

Sogni .18: Ripescaggi

È noto che parte dei nostri sogni notturni sono costruiti attorno ad elementi e fatti accadutici durante il giorno appena trascorso, o quantomeno durante le giornate appena precedenti.Stanotte il meccanismo mi è apparso particolarmente evidente:– iersera stavo leggendo In Patagonia di Bruce Chatwin, nel quale si racconta tra l’altro, a più riprese, delle imprese di […]

Read More Sogni .18: Ripescaggi

Sogni .17: Psicologi e barbieri

Leggo che diverse persone provano un certo brividino vedendo in tv situazioni pubbliche nelle quali i personaggi si aggirano senza mascherina – non per moralismo, certo, ma per una sorta di dissonanza cognitiva, di corto circuito tra la vita quotidiana e la normalità da schermo. Io non ne sono toccata, tuttavia vivo a mia volta […]

Read More Sogni .17: Psicologi e barbieri

Sogni .16: Selezioni

E’ un periodo in cui sogno spesso di dover / poter scegliere, e portarmi via gratuitamente, una quantità illimitata di oggetti (cibo, vestiario, giocattoli, e altro) da grandi mucchi posti a mia completa disposizione. Non accade – quasi mai – in un supermercato vero e proprio, tutt’al più se l’ambiente è tale ha comunque caratteristiche […]

Read More Sogni .16: Selezioni

Sogni .14: Disastri e Resurrezioni

Gli ultimi sogni un po’ nutriti e significativi che ho fatto non ho avuto modo di fissarli bene prima che si spandessero e disperdessero nella mente. Ne ricordo però alcuni spezzoni, e soprattutto il tono generale: di inquietudine e nostalgia. Una tranche in questi sogni è sempre occupata da un disastro ferroviario su montagne russe: […]

Read More Sogni .14: Disastri e Resurrezioni

Sogni .13: Taxiii!

– scena prima. Io e mia mamma siamo in pullmann. Stiamo ragionando del fatto che vorremmo raggiungere una certa fermata per salire su un mezzo che ci porti in città, ma a poche centinaia di metri da quella stessa fermata, realizziamo che su quel mezzo ci siamo già. Pochi istanti dopo mi accorgo – per […]

Read More Sogni .13: Taxiii!

Abbiamo sempre vissuto nel castello

Mi dici che nel sogno io ero dotata di poteri straordinari, tra il supereroistico ed il magico. Poteri che, in molte persone, scatenavano forti timori. E la paura ha la tendenza a mutarsi in aggressività: per difendersi, l’animale uomo spesso attacca, aggredisce. Così, per proteggermi, passavi praticamente di rissa in rissa; ed anche se a […]

Read More Abbiamo sempre vissuto nel castello

Sogni 12.: Abbandonato all’altare

Ho sognato per la seconda volta l’Arrotino, stanotte. E di nuovo a quanto pare avevo una relazione avviata, che stavolta stava addirittura arrivando alle nozze, ma io ho piantato il tipo e me ne sono andata da lui. In parte mi sono autosuggestionata, in parte questo schema, se non ancora ricorrente, è già diventato familiare. […]

Read More Sogni 12.: Abbandonato all’altare