Tre incontri

Camminavo per la piazza dopo essere riemersa dalla cartoleria, ed ho incontrato una vecchia conoscenza, un tempo candidata-amica ma poi decaduta dal titolo (senza particolari colpe: solo non ci prendevamo abbastanza).La saluto, le faccio gli auguri, e lei…?Lei si avvicina, prende saldamente fra le dita, proprio al centro dove non dovrebbe, la mascherina (sporca di […]

Read More Tre incontri

Storia di un candeliere

Mi ricordo che fu A., in anni lontani ed ora improbabili anche ai miei occhi, a regalarmiti.Mi ricordo che fu in negozietto d’argenti e d’anticaglie a Varese, in una giornata piovosa ma mite, nel quale trovammo rifugio (prima era stato il turno di una libreria piccina, seminascosta e rara). Mi ricordo che costavi non poco […]

Read More Storia di un candeliere

Ciao, Matitina.

Mi ricordo di averti comprata molti anni fa, in un grande magazzino di cancelleria all’ingrosso, a Mestre. Mi ricordo di esserci andata insieme a S., scrittrice promettente conosciuta su un sito di fan-fiction. Mi ricordo di aver tradito S., facendo leggere ad una terza persona un suo testo inedito che lei mi aveva espressamente chiesto […]

Read More Ciao, Matitina.

Mettersi a nudo

Non puoi dire di conoscere una persona finché non ti capita di dover dividere un’eredità con lei. Johann Kaspar Lavater Amo le storie. Le vite degli altri, per citare un noto e bellissimo film. Non è solo mera curiosità, che del resto se non risulta troppo pruriginosa e rispetta il proprio soggetto di interesse è […]

Read More Mettersi a nudo

Sogni .9: Perdono

Non so se fosse un’introduzione al sogno successivo, ma la prima cosa che ricordo è che mi trovavo su una strada di montagna, un sentiero perfettamente circolare che ne seguiva il fianco tipo arancia sbucciata artisticamente. Lungo tutto il sentiero erano disposte, in fila indiana e ad intervalli regolari, delle biciclette da bambino, con le […]

Read More Sogni .9: Perdono

Si fa credito

Allora. Dicevo – scrivevo – ieri di una serie di seccature, tra le quali l’ultima e più potente me l’ha scaraventata addosso Tizio, pontificando stupidaggini e cattiverie (tant’è che ne ho scritto: voleva diventar pontefice, invece è finito a pulire i cessi ai Musei Vaticani. Metaforona, ovviamente). Mo’ ascoltatemi, che seguo il filo delle mie incazzature personali […]

Read More Si fa credito

Temperanza

Sono un’Ariete. Testarda, fumantina ed intransigente; ma anche rigorosa dunque onesta, ed accogliente. Così esageratamente accogliente che ci si può approfittare di me ed esaurire le mie riserve di diplomazia e serenità (che sono pure più vaste di quanto mi venga riconosciuto) senza neppure farci caso: solo che, quando sbuffo vapore dalle narici e comincio […]

Read More Temperanza

La saga del Mascheraio .3: Anorexia

Mi accosto a questo tema con un certo timore, perché è delicatissimo e perché in questi giorni si sta parlando della morte di Lorenzo Seminatore, ventenne torinese, a seguito di una ricaduta; una vicenda dolorosissima per più di un motivo. Metto subito in chiaro che io ho avuto solo un assaggio, molto amaro, di ciò […]

Read More La saga del Mascheraio .3: Anorexia

Consolazioni

Sono giorni diversi. Mi sento triste, mi manca molto mia madre. Mi rintano, mi avvolgo in una coperta e chiudo le labbra. Abuso di televisione e di dolci, in cerca di una compensazione emotiva. Cerco consolazioni. E le trovo. Sono queste, le voglio ringraziare tutte: la voce degli amici. E soprattutto i loro messaggi, quando […]

Read More Consolazioni