Tartarughe al tramonto

Mi ricordo le Tartallegre, collezione storica dell’ovetto Kinder.Mi ricordo che un certo anno delle elementari me le portavo appresso ovunque andassi, anche a scuola naturalmente, anche durante le uscite: erano la mia indispensabile compagnia.Mi ricordo appunto d’una uscita accompagnati dal maestro di Storia e Geografia, che ci portò a visitare alcune santelle, cioè edicole votive, […]

Read More Tartarughe al tramonto

Soddisfazioni

Mi ha fatta felice, la scorsa settimana, l’osservazione rivoltami da un operaio della cooperativa che qui si occupa del verde urbano. Ero scesa a controllare il livello dei liquidi dell’auto, e vedendomi armeggiare con l’astina dell’olio ha affermato che era la prima volta che vedeva una donna occuparsene.Lungi dal leggerci un pregiudizio – del resto […]

Read More Soddisfazioni

Andare

Mi mancava davvero la mia zietta lodigiana, e mi mancava guidare l’auto per un lungo tratto senza impedimenti, senza soste, con la musica nelle orecchie che mi aiuta ad innestare un bel flow: oggi ho persino tralasciato di leggere la segnaletica, cosa che faccio costantemente anche se questo percorso lo conosco a memoria.Ho riscoperto alcune […]

Read More Andare

Sogni. 19: Perdere pezzi

Ho sognato che mia madre mi faceva le frittelle (quanto mi mancano… lei, e le sue frittelle!). Una mia zia, subito, telefonava a casa e, manco fosse telepatica, ci chiedeva di portargliene un po’. Io rispondevo OCCHÈI, ma poi concordavo con mia madre di fingere che fossero poche poche e dargliene solo una piccola ciotolina. […]

Read More Sogni. 19: Perdere pezzi

Futuro

Ho sbirciato nel mio futuro e ci ho visto cose interessanti. Cose che si realizzeranno nel medio termine. Non progetti, ma anticipazioni: cesserò quasi integralmente di mangiare carne, abbastanza da rendere i casi in cui lo farò delle lampanti eccezioni (e delle occasioni di festa: sarà per una scelta precisa e non per necessità stringente […]

Read More Futuro