Su al Nord

Sia io sia l’Arrotino siamo personaggi piuttosto particolari; fissati col metodo (a ognuno il proprio), schizzinosi e idiosincratici.Ora che è il turno suo di vivere in terra straniera, tutto questo ribolle come in un calderone da strega.Ho pensato perciò che, in consonanza col suo post su di me, sarebbe stato carino scriverne uno sulle sue […]

Read More Su al Nord

libri (agosto 2020)

Il viaggio di un cuoco – Anthony BourdainAvventure agrodolci – Anthony BourdainAl sangue – Anthony Bourdain Il Viaggio è il secondo libro di Bourdain, dopo l’inatteso successo di Kitchen Confidential (letto il mese scorso). Nasce prima del programma televisivo associato (oggi accadrebbe, tristemente, l’inverso), e se mantiene lo spirito dell’autore risulta comunque più rilassato, più esplorativo […]

Read More libri (agosto 2020)

libri (luglio 2020)

Mese scarno, con alcune ottime letture – ma che, confesso, non ho tanta voglia di recensire. Aspettatevi due righe svogliate per ciascun libro. E se, invece, voi ne avete letto qualcuno e volete esprimervi, come sempre fate pure! Cattolico anonimo – Thierry Bizot Non male davvero. E’ il racconto di una conversione, quella di un […]

Read More libri (luglio 2020)

Un po’ di colore

In questi giorni alla Conad, con 10 euro di spesa nel reparto ortofrutta (o in alternativa un contributo di 4,5 euro), si riceve un tagliere / sottopentola in vetro temperato. Io ne ho approfittato, al ritorno a casa, per fare una buona scorta di prodotti e riempire il frigorifero, che avevo lasciato scarno e sconsolato. […]

Read More Un po’ di colore

libri (maggio 2020) – pt. I

Limonov – Emmanuel Carrére [kindle] Due cose: Carrére scrive la sua non-fiction sulla sabbia. Come qualcuno – non ricordo ora chi – ha ben precisato, sceglie il suo soggetto e poi, anziché distaccarsene pur restando appassionato e farne una descrizione se non obbiettiva, almeno “terza” con tutti i mezzi documentali e critici possibili, ne trae […]

Read More libri (maggio 2020) – pt. I

Poveri noi 1.: Cibo – pt. I

Oggi ho prodotto la mia seconda pizza in autonomia: ed è venuta ancor meglio della prima. Una margherita, per stare sul semplice e gustoso, che ha rilasciato un meraviglioso profumo per casa – assieme a quello delle lenzuola nuove mi fa capitolare. Non ho una fissazione per pane e pasta fatti in casa (non ancora, […]

Read More Poveri noi 1.: Cibo – pt. I

Last night a pizza saved my life

Sì, anch’io. Anch’io spignatto (poco) ed impasto (parecchio, per i miei standard). E sì, mi piace; per la verità era pure ora che imparassi, alla veneranda età di 36 anni (tra una manciata di giorni), a produrre cose commestibili da me, quindi non classificatemi subito come “impazzita causa coronavirus”. E beccatevi le foto, che non […]

Read More Last night a pizza saved my life

Propositi da 40ena

Copiandole da questo post, ho selezionato alcune idee per sfruttare la gran massa di tempo libero offertaci dalla quarantena (che vi ricordo, non per fare la Cassandra, NON È DETTO terminerà davvero il 3 aprile…). Per il durante, insomma. Ma c’è anche il dopo, perché non sappiamo con esattezza quando, e con quale rapidità ci […]

Read More Propositi da 40ena

libri (gennaio 2020)

Albert Speer, Una biografia – Joachim Fest Il degno completamento d’un primo trittico di letture sulla figura di Speer (i suoi diari tenuti nel carcere di Spandau, e le annotazioni che Fest fece durante le sue conversazioni con lui, allo scopo di aiutarlo ad organizzare e rendere pubblicabili le sue memorie). Fest, oltre all’occhio vigile […]

Read More libri (gennaio 2020)

Sul mare .9: La cucina della filibusta, Melani Le Bris

I pirati? Li immaginiamo imbronciati mentre rosicchiano insetti come le calandre o lappano acqua putrida sulle loro bagnarole sperdute nell’immensità del Caribe, durante l’interminabile attesa dei galeoni d’oro; oppure li pensiamo mentre si abbruttiscono di liquori adulterai nelle bettole della Tortuga. Che errore! Come dimostrano le memorie di Jean-Baptiste Labat, domenicano poco portato alle estasi […]

Read More Sul mare .9: La cucina della filibusta, Melani Le Bris