Effetto Dunning-Kruger & Analfabetismo Funzionale

Fonte: agendadigitale.eu del 12/12/2019 – via La pietra della follia E’ il “paradosso dell’età digitale”: aumenta la disponibilità di contenuti ma alle persone non interessa approfondire le proprie conoscenze. Si sceglie razionalmente di rimanere ignoranti, ma ci si sente in dovere di di condividere le proprie idee pubblicamente. Ecco perché serve un’opera pubblica di alfabetizzazione. Ricordare – […]

Read More Effetto Dunning-Kruger & Analfabetismo Funzionale

La morte, oggi

[Fonte: Berlicche, qui] ∞ L’allungarsi della vita, la mancanza di guerre e di epidemie, hanno voluto dire, per molti, il dimenticare che sia la morte. Oggi non ce ne rendiamo conto, com’era. Duecento anni fa ogni bambino aveva un fratello, una sorella, un parente della sua stessa età, un compagno di giochi che non ce […]

Read More La morte, oggi

Una strada piena di buche

Di strada da fare ce n’è. Ancora fatichiamo a commemorare le foibe, non riesco nemmeno ad immaginare un cordoglio collettivo sincero per Primavalle, o Ramelli, o altri ancora. Cose di cui si parla la sera tardi, di nascosto. E’ un inizio, ma nulla più di questo. E sbaglierò, ma la partecipazione la percepisco ancora meramente […]

Read More Una strada piena di buche

Nel guscio

Mi rannicchio nel mio angolino mentre il profumo del pane riscaldato sul calorifero si diffonde ancora nell’aria. Catturo la sera dentro il soggiorno lasciando accesa soltanto una lampada, sotto il cui cono di luce mi appoggio a leggere. Il silenzio mi cade immacolato sulle spalle. Scorro lente le pagine dei diari di Albert Speer nelle […]

Read More Nel guscio

021019

Cammino sotto la striscia d’ombra proiettata dai pini svettanti, e la vedo allungata su una panchina: una lucertola dalla coda importante e dalla pelle slavata, probabile abbia una certa veneranda età. Restiamo immmobili a respirare per un certo tempo, poi lei guizza via; sposto il peso sul piede avanti aspettandomi di ritrovarla oltre la fessura […]

Read More 021019

Di legno e cemento

Da tempo non ci passo, ma negli scorsi anni avevo l’abitudine, quando uscivo a camminare, di far visita ad un vecchio cascinale abbandonato: scolorito da pioggia e vento, accerchiato dall’erba alta, le assi delle persiane sfasciate che guardano i passanti come da un occhio pesto. Poco fuori dal centro abitato, in piena zona industriale – […]

Read More Di legno e cemento

Liste .1: (Musica) In memoriam

Premessa indispensabile. Mi piace il macabro, l’horror; spesso sto dalla parte dei mostri, ma non vado a cercarli. Il presente blog non è un lugubre diario in cui sfogare derive depressive. Ci parlo (anche) di morte perché è un tema a me caro, per me rilevante, ai miei occhi interessante – ma non scambiatemi, please, per […]

Read More Liste .1: (Musica) In memoriam

Suicide appetizer

In attesa di rivedermelo a casa, in blu-ray, con degli opportuni stuzzichini cariogeni a portata di zampa, ho voluto andare a ripescare un vecchio post – da un mio blog ora chiuso, e a proposito: me ne sono passati sotto le dita più di 10, non 7 – su Suicide squad, che nell’anno di uscita (2016) […]

Read More Suicide appetizer

Libri .11: Tumulto, Enzensberger

Tumulto – Hans Magnus Enzensberger Un altro centro, finalmente, questa volta con materiale autobiografico: se vi interessano la Russia, il Novecento, e ficcare il naso negli apparati delle dittature (ma anche nella vita spicciola di chi vi è sottoposto); è un libro che fa per voi. E’ il resoconto dei due viaggi nell’Unione Sovietica, ma […]

Read More Libri .11: Tumulto, Enzensberger